Convegno “Mercato dell’auto usata e fisco” – ll caso dell’IVA

Venerdì 1° aprile 2011, presso l’Universita’ degli Studi di Bologna (Aula Magna della Facolta’ di Scienze Statistiche – Via Belle Arti, 41) si è tenuto il Convegno “Mercato dell’auto usata e fisco”- Il caso dell’IVA.

Il Convegno ha visto la partecipazione come relatore del Presidente U.C.I.S.M., Dr. Adolfo De Stefani Cosentino, il quale evidenziando che il business dell’usato contribuisce positivamente al bilancio aziendale del concessionario, ha posto l’accento su una stortura molto grave che penalizza fortemente i concessionari, già duramente colpiti dalla crisi del nuovo.

La norma introdotta nel giugno del 2007 – ha detto Cosentino – che autorizza la detrazione del 40% dell’IVA per chi utilizza una vettura per fini aziendali e professionali (fatta eccezione per particolari categorie come agenti, rappresentanti, taxi e noleggiatori) impone che, al momento della rivendita al concessionario auto il cliente rilasci una fattura con imponibile ridotto al 40% del valore convenuto; di contro il concessionario auto, pur detraendo solo una minima parte di IVA, dovrà, al momento della rivendita, assoggettare tutto il valore della vettura ad IVA versando allo Stato un maggior importo pari a circa il 10% del valore della vettura usata”. “E’ evidente – ha concluso Cosentino – che a questa ingiusta penalizzazione dei concessionari si debba porre rimedio con una modifica normativa”.

Per guardare l’intervista al Dr. Cosentino, clicca qui.

Allegati