Auto a guida autonoma, BlackBerry apre un centro di ricerca per lo sviluppo di infrastruttura per la sicurezza

Anche  BlackBerry ha scelto di investire nel settore delle auto a guida autonoma. L’azienda canadese ha aperto un centro di ricerca e venduto i diritti del brand legato alla telefonia ai cinesi di TCL, concentrandosi ora su QNX, il sistema operativo real-time scelto da alcuni produttori per rendere più sicure le vetture connesse.

Al centro delle ricerche di BlackBerry, al momento, le modalità di interazione dei software nei sistemi embedded. L’obiettivo è arrivare a fornire l’infrastruttura che consentirà di creare algoritmi di alto livello e acquisire in modo affidabile dati dai sensori.

L’azienda, con il suo team di ricercatori, ha già ottenuto il via libera per testare veicoli Ford con funzionalità di guida autonoma sulle strade pubbliche dell’Ontario. 

Allegati