CDK Global Italia presenta la guida “Ottieni il massimo dal tuo DMS”

In questi mesi di lockdown e di lenta riapertura dell’attività, molti concessionari hanno focalizzato l’attenzione sull’utilizzo dei canali digitali per coinvolgere i clienti e stimolare le vendite online. In un momento in cui le opportunità, intese nella forma tradizionale, si sono ridotte, è indispensabile cambiare l’approccio al mercato, sfruttando tutte le possibilità che offrono gli strumenti digitali e i canali virtuali per raggiungere la clientela. Le officine, ad esempio, hanno adottato metodologie nuove come il servizio di ritiro e consegna a domicilio della vettura, per garantire assistenza ai clienti che non possono uscire di casa. 

CDK Global, partner di Federauto, ha pubblicato sul sito www.cdkglobal.com/it la guida “Ottieni il massimo dal tuo DMS”. Si tratta di un documento contenente spunti e idee su come i concessionari possono utilizzare al meglio il DMS per sostenere le loro attività nei prossimi mesi. CDK Global raccomanda diverse modalità per stimolare l’interesse dei clienti quando gli showroom sono chiusi o ancora poco frequentati, gestendo al meglio il flusso di cassa e mantenendo i clienti informati attraverso una attenta strategia di comunicazione digitale.

Renato Dagostino, Amministratore Delegato di CDK Global Italia ha dichiarato: “Innanzitutto i nostri pensieri sono rivolti a chiunque sia stato colpito dal virus Covid-19, auguriamo a loro e ai loro cari una rapida guarigione. Sappiamo che questo è un momento difficile per i nostri clienti, quindi diventa per noi una priorità fondamentale quella di sostenerli e aiutarli soprattutto in un periodo come questo. Ci auguriamo che questa guida possa fornire spunti e consigli utili; naturalmente i nostri team sono a disposizione, per fornire supporto e per aiutare i nostri clienti a mantenere sostenibile il loro business, in attesa di ripartire non appena inizieremo a tornare alla normalità. Lavorando insieme in modo collaborativo, possiamo fare in modo che tutti gli operatori del settore si sentano sostenuti in questo periodo difficile”.