A gennaio 2017 migliora il clima di fiducia delle imprese

A gennaio 2017 migliora il clima di fiducia delle imprese. Lo rende noto l’Istat che evidenzia, di contro, un peggioramento del clima di fiducia dei consumatori (da 110,9 a 108,8 mantenendosi, tuttavia, su un livello superiore a quello di novembre 2016).

Nello specifico, l’indice composito del clima di fiducia delle imprese aumenta da 100,2 a 102,5  attestandosi sullo stesso livello registrato ad ottobre 2016. Secondo quanto reso noto dall’Istat si registra un miglioramento della fiducia “nel settore manifatturiero (l’indice passa da 103,7 a 104,8), nelle costruzioni (da 120,4 a 123,9) e nei servizi (da 102,5 a 105,4); in controtendenza il commercio al dettaglio dove l’indice scende da 107,5 a 103,3”, si legge nella nota.

Per quanto riguarda il clima di fiducia dei consumatori, infine, le dinamiche delle diverse componenti risultano decisamente eterogenee: “il clima economico e il clima futuro mostrano segnali negativi passando, rispettivamente, da 133,3 a 124,8 e da 116,0 a 111,6; invece il clima personale e quello corrente salgono per il quarto mese consecutivo passando, rispettivamente, da 102,7 a 103,8 e da 106,2 a 107,6”, prosegue l’Istat.