Istat, sale il potere d’acquisto delle famiglie italiane

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Istat il potere d’acquisto delle famiglie italiane è in crescita. “Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici è aumentato dell’1,3% rispetto al trimestre precedente, mentre i consumi sono cresciuti dello 0,2%”, spiega in una nota l’Istituto.

La propensione al risparmio delle famiglie italiane è aumentata di 0,9 punti percentuali rispetto al trimestre precedente, salendo al 9,6%. “A fronte di un aumento dello 0,1% del deflatore implicito dei consumi delle famiglie, il potere d’acquisto è aumentato dell’1,1%”, aggiunge l’Istat.

Per quanto riguarda, invece, la pressione fiscale questa è in lieve diminuzione: sempre nel secondo trimestre 2016 segna il 42,3%, con una riduzione dello 0,4% rispetto allo stesso periodo del 2015. Infine, buono anche il rapporto tra il deficit e il Pil che si è attestato allo 0,2%, in miglioramento di 0,7 punti percentuali su base annua.

Allegati