Bollette più care per le imprese nel secondo trimestre 2016

Bollette più care per le imprese. Nel terzo trimestre del 2016, l’indicatore della spesa elettrica ICET-E è arrivato a 125,6 contro i circa 115,1 del secondo trimestre (+9,1%).  Lo rende noto Confcommercio che analizza gli ultimi dati ed evidenzia i fattori che hanno portato a tale incremento. Il “rialzo del 12% dei prezzi della materia prima fissati dall’Autorità sulla base delle previsioni dell’Acquirente unico e l’aumento del 70% del costo del dispacciamento” le due cause principali secondo la confederazione. Se è vero, dunque, che è continuata la discesa dei prezzi all’ingrosso dell’energia (PUN) calcolato sul profilo del terziario, sul piano tendenziale il terzo trimestre 2016 ha fatto però registrare un aumento dello 0,8% della spesa per l’acquisto di energia. Si tratta del primo aumento dall’inizio del 2015.

Allegati