Comunicato stampa: Profondo rosso per il mercato dei veicoli commerciali e industriali ad ottobre 2012

Roma, 28 novembre 2012 – I dati diffusi da ACEA (Associazione dei Costruttori Europei di Automobili) mostrano anche questo mese il segno negativo per le vendite di veicoli commerciali e industriali, con -16,4% rispetto ad ottobre 2011 e portando il consolidato dei dieci mesi 2012 a 110.804 unità, ossia -33%.

“Il dato italiano è sconfortante”, ha dichiarato Massimo Tentori, responsabile della divisione Trucks di Federauto, che ha proseguito “purtroppo la grave crisi di liquidità delle imprese del trasporto merci, soprattutto di quelle che hanno minore capacità finanziaria e di ricorso al credito, aggravato dalla contrazione dei volumi delle merci scambiate, pone il mercato italiano dei veicoli pesanti in profonda difficoltà e come fanalino di coda a livello europeo”.

Tentori ha aggiunto “Le nuove disposizioni introdotte con il decreto legislativo 9 novembre 2012, n. 192 per combattere i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali, costituiscono certamente un elemento di positività, considerato che l’Italia si trova all’ultimo posto nelle classifiche europee sulla tempestività dei pagamenti fra imprese e, soprattutto, di quelli della pubblica amministrazione alle imprese, ma occorre una programmazione a livello di politica centrale per stimolare una ripresa del nostro specifico comparto. La necessità di conciliare le esigenze di rinnovo del parco circolante, in chiave ambientale e di maggiore sicurezza, e di un accesso sostenibile al credito restano una priorità”.

Allegati