Findomestic: Osservatorio Mensile Automotive – maggio 2014

Secondo l’ultima rilevazione dell’Osservatorio Findomestic relativa al clima di fiducia e intezioni di acquisto degli italiani, solo il 10% degli italiani attribuisce all’Europa la responsabilità della crisi. Il 47% ritiene che la causa sia principalmente addebitabile al ‘malgoverno’ del Paese e alle riforme mancate. Quanto alla possibilità che il prossimo semestre di presidenza dell’Unione italiano possa essere determinante per l’uscita dalla crisi, gli italiani rispondono con scetticismo. Il dato sulla fiducia del Paese resta sostanzialmente stabile rispetto al mese precedente: 3,38 punti contro i 3,45 di marzo, che era stato il dato migliore degli ultimi 2 anni. 

Arretra leggermente anche la propensione al risparmio: negli ultimi 30 giorni il 15,3% degli italiani si è detto pronto ad aumentare, nell’arco dei prossimi 12 mesi, le risorse da mettere da parte, contro il 16,3 registrato a marzo.

Continua a crescere il numero di coloro che intendono acquistare automobili nuove e usate nei prossimi tre mesi. Per le prime, si stima che nei prossimi tre mesi, l’11,2% dei consumatori proceda all’acquisto (30 giorni fa era il 10,1%); per le seconde, il dato è del 9,1% (contro il 7,7% di marzo).
In leggero aumento il budget preventivato per le auto nuove, che passa da 18.465 a 18.472 €; cala, invece, quello per le vetture usate: da 6.605 a 6.481 €.

L’Osservatorio Mensile Findomestic è anche scaricabile nell’area Partner Findomestic, previo avvio dell’apposita applicazione.

Allegati