Istat, a dicembre disoccupazione giovanile in salita

Disoccupazione giovanile di nuovo in salita. Lo rende noto l’Istat che, per il periodo ottobre-dicembre 2016, evidenzia una “sostanziale stabilità degli occupati” a cui si accompagna “la crescita dei disoccupati (+2,6%, pari a +78 mila) e il calo delle persone inattive (-0,6%, pari a -78 mila)”.

Anche nel mese di dicembre la stima degli occupati è stabile rispetto al mese precedente e il tasso di occupazione rimane al 57,3%.

In merito alla stima dei disoccupati, poi, sempre a dicembre, è in aumento su base mensile (+0,3%, pari a +9 mila). “La crescita è attribuibile alla componente femminile a fronte di un calo per quella maschile e si distribuisce tra le diverse classi di età ad eccezione dei 25-34enni. Il tasso di disoccupazione è stabile al 12%”, prosegue l’Istat che, tuttavia, specifica come il tasso di disoccupazione dei giovanissimi (15-24 anni) supera quota 40%.

Su base annua, infine, dicembre conferma la tendenza all’aumento del numero di occupati (+1,1% su dicembre 2015, pari a +242 mila) ma anche dei disoccupati (+4,9%, pari a +144 mila) mentre calano gli inattivi (-3,4%, pari a -478 mila).

 

Allegati