flash news

Milleproroghe 2017, in Cdm arriva il decreto di fine anno

E’ approdato oggi nel Consiglio dei Ministri il decreto Milleproroghe 2017. Tra le misure a cui il Cdm ha dovuto dare il suo ok, sembra non esserci, tuttavia, quella sulle comunicazioni Iva. Dopo le proteste dei commercialisti, infatti, si era ragionato sulla possibilità di riscrivere il calendario degli invii di fatture emesse e ricevute ma la misura tanto attesa potrebbe non entrare nel decreto di fine anno. Per quanto riguarda, invece, il conferimento in discarica dei rifiuti si va verso la proroga del Sistri, il sistema di tracciabilità.

In attesa della pronuncia del Tar Lazio sulla gara di assegnazione della gestione del servizio rimane in vita un doppio regime (cartaceo e informatizzato) per la registrazione dei rifiuti speciali e la sterilizzazione delle maxi-sanzioni per chi non si adegua. Infine, sempre nell’ultima versione del Dl Milleproroghe, sembrano aver trovato spazio il salvataggio dei precari nel pubblico impiego, dei ricercatori di “tipo B” e un anno in più ai sindaci per saldare i conti sulle ristrutturazioni degli edifici scolastici.

Dopo un’ora e mezza di riunione il Cdm ha approvato il decreto di fine anno: si attendono comunicazioni ufficiali sulle norme approvate nella versione finale del testo.

Allegati