flash news

Tracciabilità dei rifiuti: dall’8 giugno 2016 sarà in vigore il Nuovo Testo Unico Sistri

Sulla Gazzetta Ufficiale del 24 maggio 2016 è stato pubblicato il “Nuovo Testo Unico” Sistri – decreto ministeriale 30 marzo 2016, n. 78 – che entrerà in vigore il prossimo 8 giugno.

Il nuovo testo sostituisce completamente il precedente decreto ministeriale 52/2011 e rimanda ad altri futuri decreti la regolarizzazione delle procedure operative necessarie per l’accesso al Sistri, l’inserimento e la trasmissione dei dati. Inoltre, l’art. 23 relativo al regime transitorio, pone in evidenzia alcuni principi che dovranno essere presi in considerazione e assicurati dalle procedure di affidamento al nuovo concessionario del sistema (il bando e le procedure gestite da Consip sono ancora in corso), quali:

  1. la  razionalizzazione e la semplificazione del sistema attraverso l’abbandono dei dispositivi USB e black box e l’individuazione di strumenti idonei a garantire l’efficace resa del servizio di tracciabilità dei rifiuti;
  2. la tenuta in formato elettronico dei registri di carico e scarico e dei formulari di trasporto con compilazione in modalità off-line e trasmissione asincrona dei relativi dati, nonché la generazione automatica del MUD (modello unico di dichiarazione ambientale);
  3. la semplificazione degli obblighi informativi alle imprese attraverso l’interazione e il coordinamento con banche dati in uso alla pubblica amministrazione, garantendo, per quanto possibile, l’acquisizione automatica delle informazioni disponibili;
  4. la garanzia di interoperabilità con i sistemi gestionali utilizzati dalle imprese e realizzazione di specifici sistemi per le imprese che non dispongono di sistemi gestionali;
  5. la sostenibilità dei costi;
  6. la messa a disposizione di adeguati strumenti di assistenza e formazione per le imprese.